top a

Chi ha partecipato dice .. Cinzia

viso di donna sorride

Vorrei esprimere a parole quanto e' stato importante il Laboratorio di Genitori Singolari per il superamento di una situazione che per me assumeva le dimensioni di un dramma interiore, ma non so se riuscirò perchè mi è abbastanza difficile trasmettere ciò che provo con la scrittura. Ci provo...

La separazione e' stata per me assolutamente improvvisa, avevo vissuto per quasi 40 anni in un mondo ovattato vero o costruito che fosse ..la dinamica del fatto e' stata piuttosto traumatica e assolutamente deludente nel suo svolgimento. Il mio ex marito si e' dimostrato completamente egoista e insensibile e io di converso ho visto crollare all'improvviso il mio mondo addosso. Non posso dire di aver avuto nella vita solo la famiglia perche' ho ottenuto gratificazioni in piu' ambiti, ma il mio sostegno e centro di equilibrio-rifugio era quello. Nel matrimonio e nella famiglia trovavo la forza e il senso per tutte le altre cose. Venendo meno il matrimonio da un giorno all'altro, mi sono ritrovata completamente sola (dal mio punto di vista), vecchia brutta e mi sentivo, come donna, distrutta, la più grande sconfitta anche perchè fino ad allora era stata la più grande gioia (quella profonda vera maturata e alimentata negli anni). Ho cercato di far fronte, bleffando a tutto (lavoro, amicizie, figlia, scuola, vicini casa ) sempre facendo finta che tutto andasse avanti e che fossi forte e autonoma e in grado di andare avanti comunque … In realta' questa estate stavo malissimo, piangevo di nascosto sempre, continuavo a dimagrire pur mangiando (il che non era un male tutto sommato!!!) e sopra ogni cosa perdevo interesse per me e per la vita. Di grande sostegno sono stati il lavoro che mi obbligava tra virgolette ad uscire e a relazionarmi con il mondo e mia figlia da seguire psicologicamente, logisticamente e completamente perchè in un'età particolare; ora ha 13 anni, la separazione di fatto è stata a 12 anni e soprattutto perchè il mio ex marito è tra virgolette scomparso anche da lei da un giorno all'altro, senza rimpianti e senza parole o spiegazioni. Mi sono trovata ad affrontare questa prova e ho tirato fuori energie che non sapevo di avere, ma alla fine dell'estate -dopo una vacanza/errore di una settimana dove c'era mia figlia e il mio ex marito e nella quale ho patito le pene per un amore che da parte mia non voleva finire e per un distacco da parte sua (che peraltro nemmeno mi notava)-, mi sono sentita di avere assoluto bisogno di sostegno...E cosi' ho cliccato su Google "madre sola a Milano" mi pare, e da lì in un secondo sono arrivata a Genitori Singolari, che per me e' stata un'autentica grazia. Ho incontrato due persone meravigliose con una carica umana, intelligenza preparazione indescrivibili. Le loro parole sono state per me perle di saggezza e piano piano la mia vita complessivamente è migliorata, ho iniziato a vedere le cose da un altro punto di vista, ad accettare ciò che per me era impossibile, a superare il dolore e a riconoscermi come persona e a guardare mia figlia con occhi nuovi. Grazie vi devo molto. Cinzia, mamma di Matilde (13 anni), separata da un anno

Questo sito utilizza cookies per assicurarti una migliore esperienza di navigazione.