top a

Gestire il dolore dell'abbandono

Cari Genitori Singolari, ho deciso di scrivere perchè penso che non posso tenermi sempre dentro questo dolore, sento che mio figlio se ne accorge e non voglio sentirmi male anche per questo.Il fatto è che il padre di mio figlio ha deciso di lasciarmi ed io sto malissimo.

Certe volte mi viene il dubbio che sia troppo e mi chiedo se è normale dopo un anno essere ancora piensa di ricordi dolorosissimi, altre volte mi sembra di rivivere la morte di mio padre con gli occhi della mamma e mi faccio orrore (io vorrei fare meglio di come ha fatto lei!)

Lo so che una lettera è poca cosa, ma a volte un suggerimento vale più di tante parole.

Grazie, Elisabetta 

Cara Elisabetta, sappiamo troppo poco della sua storia per riuscire a darle suggerimenti che non assomiglino troppo alla banalità. Di certo sta speriementando un dolore che è simile ad un lutto e  sarebbe importante capire se si tratta di una fase ancora fisiologica o se dura da molto tempo, segno magari di una fatica  a rielaborare quanto successo.

Al di là della solidarietà di altri genitori come lei che hanno passato dolori simili al suo, ci sembra importante segnalarle che potrebbe esserle di aiuto un supporto specializzato, magari proprio per comprendere quali risorse sta mettendo in campo per affrontare tale disagioe emotivo.

Nell'articolo di paolo Baiocchi che pubblichiamo nella sessione apposita, troverà anche qualche interessante suggerimento sulla gestione delle perdite affettive.

Genitori Singolari

 

torna a lettere psicologia

Questo sito utilizza cookies per assicurarti una migliore esperienza di navigazione.