top a

perchè no alle vacanze di nuovo insieme

12 Giugno 2009

Quest’anno per la prima volta dovremmo fare le vacanze da separati.Il problema grosso si pone perchè le vacanze le abbiamo fatte sempre insieme, nello stesso posto, al mare e, vista l'età dei miei figli (6 e 2 anni), non mi sento di stare sola con loro e neanche di negare loro una bella “abitudine”.

Il mio ex dice che potremmo pensare anche di trascorrere due settimane insieme, io però non vorrei illudere i piccoli quando poi terminano le vacanze e lui va di nuovo via!!!! Cosa ne pensa?

(Silvia, provincia di Torino)

Cara Silvia, 

penso che l’idea del suo ex non sia una buona idea. Sarò molto diretta, senza troppi giri di parole: come lei ha ben intuito, i bambini si illudono. I suoi, soprattutto il bimbo di 6 anni -ma anche e forse in modo ancor più viscerale il piccolo di 2-  avendo da poco vissuto la separazione, è probabile che pensino ancora alla possibilità di una riconciliazione, anche se dire “pensino” è troppo, presuppone una capacità logica e di ragionamento che i bambini a quell’età ancora non hanno.

Ed è questo il punto: i bambini credono molto di più ai fatti che ai ragionamenti o alle parole, ed è quindi comprensibile che 15 giorni nuovamente con mamma  papà insieme crei loro delle aspettative.

 

Se il problema è che non se la sente comprensibilmente di affrontare logisticamente una vacanza con due bimbi da sola, credo che si possa trovare qualche alternativa alla presenza del papà; se non ci sono famigliari disponibili che la possano accompagnare e se una baby sitter è troppo costosa, trovi anche via internet qualche altra mamma nella sua stessa condizione, con cui dividere la vacanza; vi sono anche attività organizzata per gruppi di genitori separati, cui aggregarsi, le suggerisco www.momsanddads.it.

 

In alternativa, anche cambiare posto, a favore di una bella pensioncina tutto incluso e ben disposta coi bambini, è preferibile alla soluzione proposta del papà.

In bocca al lupo!

 

(a cura di L. Francioli)

 

torna a lettere psicologia

Questo sito utilizza cookies per assicurarti una migliore esperienza di navigazione.